15 cose che non sapevi sul calcio!

Il calcio oltre ad essere lo sport più seguito e apprezzato sulla Terra, è anche un fenomeno nel quale sono state registrate molti record. Guardando indietro, specialmente durante il periodo romantico del calcio, alcuni degli eventi che hanno scritto la storia di questo sport sembrano veramente incredibili. Probabilmente, se sei appassionato di calcio, alcuni record e informazioni possono essere già note, mentre altre possono essere delle novità. Indipendentemente dal tuo livello di conoscenza del calcio che hai, CuriositaCalcistiche.it ti presenta una selezione di eventi che hanno aiutato questo sport a diventare quello che e oggi.

1. Nel mondo ci sono circa 305.000 club registrati presso la FIFA, di cui 223.000 sono attivi solo in Europa. Inoltre, 1.548.000 squadre di calcio sono riconosciute dalla FIFA, con circa 246 milioni di giocatori.

2. La più antica squadra di calcio del mondo viene dall’Inghilterra. Si tratta del Football Club Sheffield, un club fondato nel 1857, ancora in attività nella 7° Lega inglese di calcio. Per la maggior parte della sua storia, l’FC Sheffield non ha mai superato il livello amatoriale.

3. Il Football Club Sheffield all’inizio della sua storia non aveva altri club con cui competere (questo fino al 1860, quando è stato fondato FC Hallam, un club situato in un quartiere vicino).  Il club quindi organizzava le partite tra i giocatori che possedeva secondo dei criteri molto divertenti e semplici. La formazione delle due squadre si otteneva dividenti sposati VS non sposati o impiegati VS disoccupati. Nel 1862 tuttavia, c’erano già 15 squadre di calcio a Sheffield.

4. Il derby più antico, si svolse sempre in Inghilterra tra FC Sheffield e FC Hallam. Questa partita si è svolta, senza interruzione per 150 anni!

5. Lo stadio più antico del mondo è Sandygate Road. Stadio inaugurato nel 1804 per ospitare partite di cricket. È stato modificato con la nascita della squadra di calcio locale, ovvero il Football Club Hallam, e dal 1860 fino ad ora,  gioca le sue partite casalinghe solo in questo stadio.

6. Il primo torneo di calcio tra club si è tenuto a Sheffield, nel Regno Unito. Si chiamava Youdan Cup, il nome del torneo venne dato  in onore dello sponsor della competizione. Parteciparono 12 squadre: FC Hallam, FC Heeley, Wellington, Milton, Garrick, Mackenzie, Broomhall, Pitsmoor, Fir Vale , Meccanica, Norton e Norfolk. Il 5 marzo 1867, si giocò la finale, tra FC Hallam e Norfolk. Il vincitore fu l’Hallam vincitrice di una coppa del valore di £ 2, il club conserva ancora il trofeo storico anche se è stato rubato e recuperato nel 1997 da un antico collezionista per 2.000 sterline.

7. Il club calcistico più antico fuori Inghilterra è l’FC Queen’s Park  della Scozia, fondato nel 1867. Il club, anche se è ancora in  attività, bisogna dire che non ha quasi mai superato il livello delle leghe inferiore, se non occasionalmente. Nel suo momento più alto, ha vinto la Scottish Second Division nel 1922 e nel 1955. Curiosamente il Queen’s Park è ancora uno dei tre club  che ha vinto la maggior parte delle Coppe di Scozia, dopo il Celtic e il Rangers, con 10 trofei. L’ultima coppa vinta del Queen’s Park fu nel 1893.

8. Sempre nel  1867 fu fondato il primo club argentino, il Buenos Aires Cricket Club.

9. La nostra nona curiosità è legata al Queen’s Park e alla prima Coppa d’Inghilterra, coppa che gli scozzesi affermano che avrebbero vinto se non ci fossero problemi che non c’entrano con il calcio. Cosa è successo allora? Dopo la prima semifinale della Coppa d’Inghilterra del 1871, tra Queen’s Park e London Wanderers, la partita finì in parità e lo spareggio doveva giocarsi a Londra. Gli scozzesi, semplicemente non avevano i soldi necessari per questo viaggio, tutte le spese di solito infatti erano a carico dei giocatori. Il Queen’s Park ha dovuto lasciare il posto  nella  finale ai Wanderers di Londra,  i quali hanno giocato contro Royal Engineers vincendo la prima coppa.

10. Parlando della prima Coppa d’Inghilterra, va detto che nella finale di questa competizione c’è stato il primo fallo duro nella storia del calcio. Il colonnello Cresswell, uno dei centrocampisti dei Royal Engineers, lasciò il campo dopo essersi rotto la clavicola.

11. Ci fermiamo ancora un po’ sul calcio britannico per citare la prima partita internazionale nella storia di questo sport. Il 30 novembre 1872, Scozia e Inghilterra si incontrarono a Glasgow, in una partita conclusa 0-0. La disputa non era arbitrata, perché la figura dell’arbitro non esisteva in quel momento! Esso fu introdotto nel 1881. Il gioco, disputato su un campo lungo 200 metri e largo 73 metri, era guidato da due funzionari situati su entrambi i lati del terreno. Le tattiche affrontate dalle due squadre sono legate agli inizi del calcio. La squadra inglese scelse un sistema di gioco con un portiere, due difensori, due centrocampisti e sei attaccanti. Gli scozzesi, a loro volta, più offensivi, giocarono con un portiere, un difensore, un centrocampista, un centrocampista offensivo (o centrocampista volante, come si chiamava allora) e sette attaccanti!!!

12. Anche se l’FC Sheffield, fu la prima squadra di calcio del mondo, ricordiamo che fu fondata nel 1857, fu solo nel 1870 che venne introdotto il ruolo di portiere. Inizialmente, gli fu proibito di toccare la palla con la mano, poi gli fu dato il diritto di controllare la palla con la mano su tutto campo.  Tuttavia portò alla nascita di comportamenti scorretti. Il poter toccare il pallone con le mani fu prima limitato alla metà del suo campo e dopo solo all’area di rigore.

13. Nel 1870, fu realizzato il primo pallone da calcio moderno. Modernamente si intende che una palla di gomma è stata inserita in una palla di cuoio.  Richard Lindon mise una palla di gomma dentro una palla di cuoio e possiamo dire, senza esagerare, che ha rivoluzionato lo sport.

14. Il primo regolamento sul calcio fu adottato a Sheffield, nessun giocatore in campo (compresi i portieri)  potevano usare le mani per toccare il pallone. Vennero  introdotte le punizioni per i seguenti comportamenti inappropriati: colpire un avversario caduto a terra, ostacolare la corsa di un avversario facendo uno sgambetto e altri comportamenti non adeguati per un gentiluomo. Delle successive modifiche, vale la pena menzionare: il tiro iniziale, che doveva essere eseguito solo contro la porta avversaria, l’uso delle reti nelle porte, la sostituzione della corda che collega i due pali della porta con una traversa situata a 2,44 metri di altezza, il diritto dell’arbitro di interrompere la partita in un qualsiasi momento della partita per decidere i calci di punizione ogni volta che ritenesse necessario. Le pause tra i due tempi non sono mai stati legate ad un tempo minimo o massimo ma si riteneva che i giocatori dovessero avere il tempo di fare la doccia, cambiare l’equipaggiamento e prendere un tè prima che iniziasse  il secondo tempo.

15. Nel 1891 nasce il calcio di rigore sulla proposta della Federazione di calcio Irlandese. La cosa interessante è che il calcio di rigore poteva essere concesso solo dopo che veniva chiesto l’opinione della squadra avversaria. Il calcio di punizione poteva essere eseguito da qualsiasi punto lontano 11 metri e parallelo con la porta . Nella nota della Federcalcio Inglese è stato anche menzionato che il giocatore che ha eseguito la penalità poteva toccare la palla una volta e il portiere poteva avvicinarsi a una distanza di 5,5 metri dall’esecutore.

Iscriviti al nostro canale YouTube e sei appassionato di fumetti, serie tv e tutto ciò che riguarda il mondo nerd iscriviti anche al nostro canale YouTube”BackToTheNerd” !