Mondiali 2018: la scomparsa dell’Africa

Ogni mondiale ci chiediamo se possa essere la volta buona che una squadra non europea o sudamericana riesca a vincere il titolo. Ma pare che anche per questa volta l’evento non accadrà. In molti pensano che prima o poi sia proprio una squadra africana a rompere il tabù, ma nonostante buone premesse questo mondiale si è rivelato disastroso per le squadre africane. Tutte le nazionali del continente nero infatti sono state eliminate ai gironi. Una cosa del genere non accadeva dall’edizione 1982, ma in quell’occasione al torneo partecipavano solo due squadre africane.

Anche l’Asia ha in parte deluso visto che solo il Giappone ha passato il turno eguagliando la sua miglior prestazione (mondiali 2002 e 2010). Gli ottavi li giocherà contro il Belgio che è favorito. Il centroamerica va avanti grazie al Messico che però ha il gigante Brasile da affrontare. Molto probabilmente quindi i quarti potrebbero vedere solo squadre europee e sudamericane!

Per completare il tabellone sono 10 su 14 le nazionali europee passate, abbiamo perso per strada la Germania, l’Islanda, la Serbia e la Polonia. Nei quarti sicuramente avremo almeno 3 europee e almeno 1 in semifinale.

Il sudamerica è per ora il grande vincitore visto che è riuscito a portare agli ottavi ben 4 delle sue 5 nazionali, l’unica a non passare il turno è stato il Perù.

A titolo di cronaca delle 16 squadre rimaste 6 hanno già vinto il titolo.

Iscriviti al nostro canale YouTube e sei appassionato di fumetti, serie tv e tutto ciò che riguarda il mondo nerd iscriviti anche al nostro canale YouTube”BackToTheNerd” !